Libri da amare · Senza categoria

La normalità dell’inverno

Cari lettori… oggi vi parlo di un testo dal titolo a tema con la stagione: “Il libro dell’inverno” di Tove Jansson, edito Iperborea. Metto subito le mani avanti; non mi è piaciuto quasi per nulla. Questo libricino è un insieme di racconti (e non solo) che narrano l’infanzia dell’autrice nel Nord dell’Europa. L’ambientazione è affascinante… Continue reading La normalità dell’inverno

Libri da amare · Senza categoria

Un’epoca senza amore

Buongiorno lettori e ben tornati sul blog… questa mattina vi parlo (finalmente) di un libro che ho adorato, nonché mia quinta lettura dell’anno: “Il racconto dell’ancella” di Margaret Atwood, edito Ponte alle Grazie. Che dire? In molti lo conoscono e lo hanno letto quindi sanno bene di cosa parlo. Un libro distopico che poi, forse,… Continue reading Un’epoca senza amore

Libri da amare · Senza categoria

Il cammino verso la fine

Cari lettori… su Instagram avete scelto che continui con “il nuovo metodo” di recensire, ringrazio tutti per avermi risposto e per avermi aiutato a capire cosa vi piacesse di più. Oggi parliamo (in modo molto breve e diretto) della quarta lettura dell’anno per me: “La Strada” di Cormac McCarthy. Mi è piaciuto, la storia è… Continue reading Il cammino verso la fine

Libri da amare · Senza categoria

Fine dei ricordi

Cari lettori… oggi vi parlo del secondo libro che ho letto dall’inizio del nuovo anno. Purtroppo devo dire che non ho amato particolarmente neanche questo (il 2018 sembra non essere iniziato alla grande ma sta già prendendo una piega migliore). L’opera in questione è “Il senso di una fine” di Julian Barnes edito Einaudi nella… Continue reading Fine dei ricordi

Libri da amare · Senza categoria

Il rosso della perdizione

Cari lettori… dopo un po’ troppo tempo passato senza pubblicare recensioni, torno a farmi sentire. Ho deciso di cambiare leggermente il mio metodo di critica; il 2018 segna, per me, l’inizio di un tipo di recensioni più “brevi e compatte”. Voglio cercare di essere più diretta possibile e di farvi capire subito cosa ne penso… Continue reading Il rosso della perdizione