Libri da amare · Senza categoria

Dieci mini-recensioni di letture meravigliose

Cari lettori…

poco fa stavo pensando ad un fatto un po’ spiacevole per me: non ho più pubblicato molte recensioni pur avendo letto una moltitudine di libri bellissimi ed interessanti. Con questo articolo (che sarà il più breve possibile) vorrei cercare di recuperare alcune opinioni che non vi ho esposto ultimamente. Questo sarà un post di “mini-recensioni”, fatemi sapere se vi piace. Altri brevissimi pensieri sulle mie letture li trovate, come sempre, nei contenuti in evidenza sul mio profilo Instagram che vi invito a leggere perchè sono opinioni a caldo, appena terminata l’ultima pagina.

  1. “Futuro Anteriore” di Martin Amis, edito Einaudi Editore: un libro che mi è piaciuto moltissimo, quel genere un po’ “sporco-comico” che mi ha ricordato Bukowski ma anche la trilogia del Drive-In che ho tanto amato di Lansdale (cliccate qui se siete interessati alla recensione di quest’opera). Le parole di Amis non fanno sconti, i fatti che racconta sono crudi e immediati, descritti nell’attimo in cui accadono. Un genere che io apprezzo particolarmente e che può facilmente non piacere. Fossi in voi proverei a dargli una possibilità, vi lascio qui la foto dell’incipit.

    thumbnail_IMG_9874

  2. “Uomini e Topi” di John Steinbeck, edito Bompiani Editore: un’opera d’arte semplicemente, IL romanzo americano, breve ma di un’incredibile forza drammatica. Ho amato ogni parola ed ho pianto come una bambina una volta letta l’ultima pagina. Leggere autori di questo calibro è un piacere per la mente, non fatevi sfuggire un’occasione del genere. Il racconto realistico e crudo di un’America diversa da quella che molti di noi immaginano ma anche il racconto di un rapporto speciale e di sentimenti autentici. Lascio la foto dell’incipit.

    thumbnail_IMG_9875

  3. “L’invenzione della solitudine” di Paul Auster, edito Einaudi Editore: cosa dire? Auster è un autore che va letto e sono felice di aver iniziato con questo suo libro. Un magnifico resoconto autobiografico sulla solitudine, sui rapporti famigliari e sulla memoria con un’incredibile forza introspettiva che mi ha fatto commuovere. Lascio, anche per questo grande autore, l’incipit in foto.

    thumbnail_IMG_9876

  4. “Non Lasciarmi” di Kazuo Ishiguro, edito Einaudi Editore: di questo libro ho scritto una brevissima recensione che potete trovare cliccando qui. Un romanzo che ho amato particolarmente e di cui ho visto anche il magnifico film che ne è tratto. Incipit in foto.

    thumbnail_IMG_9877

  5. L’età ingrata” di Francesca Segal, edito Bollati Boringhieri: romanzo letto per il mensile club del libro della libreria Lucca Sapiens di cui io sono la fiera moderatrice. Storia interessante che ha aperto un bel dibattito ma, a mio parere, sviluppata male. Il peggio? Un editor mediocre che ha lasciato moltissimi errori ed imprecisioni gravi, cosa che non dovrebbe succedere quando un libro costa diciotto euro ed è pubblicato da una casa editrice così conosciuta. Incipit in foto.

    thumbnail_IMG_9878

  6. “Abbiamo sempre vissuto nel castello” di Shirley Jackson, edito Adelphi Editore: un gioiellino dell’inquietudine. Un’autrice che non ha bisogno di presentazioni. Libro adorato, i personaggi ancora di più. La Jackson riesce a far rimanere con il fiato sospeso fino all’ultima pagina, ma che ve lo dico a fare? Leggetelo assolutamente! Vi lascio, anche per questo, la foto dell’incipit.

    thumbnail_IMG_9879

  7. “I Medici” di Alexandre Dumas, edito Clichy Edizioni: un bel saggio romanzato inedito sulla storia della famiglia dei Medici dal primo all’ultimo membro. Uno scritto semplice ma denso di informazioni interessantissime per me. Dumas non è stato solo un grande romanziere e questo libriccino lo dimostra. Se siete curiosi di scoprire, a grandi linee, la storia di questa famosissima dinastia del Rinascimento questo è il libro adatto. Appasionati di storia come me, a rapporto! Incipit in foto.

    thumbnail_IMG_9880

  8. “Electric Dreams” di Philip K. Dick, edito Fanucci Editore: una raccolta di alcuni racconti dell’autore scelti da sceneggiatori che hanno deciso di adattarli per la nuova serie TV di Amazon “Philip K. Dick’s electric dreams”. La genialità di questo autore rimane indiscussa per me, se non avete mai letto nulla di lui potreste benissimo partire da queste brevi storie. Dick è uno degli scrittori di fantascienza più importanti e visionari che siano mai esistiti. Di questo libro vi lascio due foto che esemplificano il modo in cui è costruito: l’incipit dell’introduzione al racconto da parte dello sceneggiatore che lo ha scelto per la trasposizione televisiva e l’incipit del vero e proprio racconto.

    thumbnail_IMG_9885thumbnail_IMG_9886

  9. “Mattatoio N.5” di Kurt Vonnegut, edito Feltrinelli Editore: lettura condivisa con Marco Menconi, è stato bello poter condividere qualcosa di tanto importante per me con una persona speciale. Vonnegut è un altro dei mostri sacri della letteratura contemporanea ed ho apprezzato moltissimo il suo stile ma, soprattutto, il modo iroinco e sottile di raccontare un capitolo tanto tragico come quello della Seconda Guerra Mondiale. Il protagonista ha la straordinaria capacità di passare da una dimensione temporale all’altra e le vicende che narra sono verosimili e da brividi. Una perfetta satira che scorre velocemente sotto gli occhi del lettore e che, alla fine, richiede tempo per essere digerita del tutto. Incipit in foto.

    thumbnail_IMG_9881

  10. “Epepe” di Ferenc Karinthy, edito Adelphi Editore: ultimo libro letto nonché uno dei più angosciosi e belli della mia vita. Voglio ringraziare Adelphi per la pubblicazione di certe opere d’arte. Ammetto che sia un romanzo un po’ di “nicchia”, che in molti potrebbero non apprezzare ma io non posso fare a meno di dirvi che sono rimasta estasiata. Il tema della lingua sconosciuta e del senso di estraneazione che ne deriva è, per me, qualcosa di molto vicino; mi sto per laureare in lingue ed ho studiato molta linguistica, so cosa significa dover classificare ogni idioma ed è angoscioso ritrovarsi davanti ad un qualcosa di completamente sconosciuto. Per capire meglio il tutto vi invito a leggere la trama che vi lascio in foto insieme all’incipit. LEGGETE questo libro, non ve ne pentirete, che vi piaccia o meno, vi lascerà sicuramente qualcosa.

    thumbnail_IMG_9882thumbnail_IMG_9883

Con questo termino le mie “mini-recensioni”, ero rimasta un po’ indietro e me ne dispiace ma trovo che questo metodo “più sbrigativo” non sia così male. Fatemi sapere le vostre opinioni come sempre, o qui o su Instagram.

Buone letture a tutti voi 🙂

thumbnail_IMG_9894.jpg

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...