Libri da amare · Senza categoria

Uno Scià in Europa

Cari lettori…

ogni tanto torno alle mie recensioni, purtroppo ho perso un po’ di fiducia nel mio modo di scrivere e nei confronti di ciò che faccio. Spero abbiate voglia di sorbirvi qualche mio pensiero sull’ultimo libro che ho terminato, “Uno scià alla corte d’Europa”, di Kader Abdolah, edito Iperborea che ringrazio per il gentile omaggio e per tutte le bellissime pubblicazioni.

Cercherò di essere molto breve e di trasmettere chiaramente il mio pensiero a tutti voi.

A mio parere, questa è una nuova pubblicazione da non perdere assolutamente. Perchè? Perchè si parla di un libro incredibilmente attuale per i temi che tratta (pur essendo ambientato a fine ottocento), perchè ciò che racconta è affascinante, intrigante e lo stile di scrittura è semplice e diretto.

Mi è piaciuto seguire lo Scià (re persiano) durante la sua avventura europea di fine ottocento. Il libro di cui vi sto parlando riprende proprio il diario di viaggio di questo re che parte da Teheran per scoprire l’Europa del suo tempo. Si troverà a dover affrontare un mondo totalmente diverso dal suo, luoghi in cui è avvenuta la rivoluzione industriale, dove dovrà fare i conti con innovazioni tecniche e scientifiche che non avrebbe mai potuto immaginare. Lo Scià in questione è un tipo molto curioso e amato dai re europei che lo ammirano con curiosità e lo considerano come una sorta di personaggio scappato da una fiaba orientale. E’ stato molto interessante leggere di come culture tanto diverse si potessero “toccare” realmente e unire per potersi scambiare tanta varietà culturale. Ho adorato seguire lo Scià a Londra e ascoltarlo mentre parlava con la regina Vittoria o vederlo mentre conosceva Monet e Cézanne a Parigi. Da grande appassionata di storia non posso che consigliarvi questo libro grazie al quale potrete vedere l’Europa da una visione completamente nuova e scoprire che effetto facesse vivere in un periodo di enormi cambiamenti e di nuove scoperte in svariati campi.

Ciò che ho apprezzato di più è il fatto che la storia sia incorniciata dal commento dello scrittore e dalle vicende che vive durante la stesura del libro, un buon modo per capire come funzioni il lavoro di uno “storico” e, oltretutto, un bellissimo parallelo tra il diario dello Scià e gli avvenimenti dei giorni nostri, soprattutto per quanto riguarda il tema dell’immigrazione. I capitoli si alternano tra quelli narrati dallo scrittore stesso e i brani ripresi dal diario del re persiano (ordinati e semplificati per essere compresi del tutto). Possiamo seguire quindi, in parallelo, i viaggi dello Scià e quelli del professor Abdolah e Iris (una giovane studentessa che decide di aiutare lo scrittore nelle ricerche per il libro).

In poche parole: leggetevi questa perla se siete appassionati di storia come me e se avete voglia di divertirvi e “divorare” quasi cinquecento pagine senza neanche accorgervene ed istruirvi nello stesso momento.

Fatemi sapere la vostra opinione come sempre qui sotto o su Instagram.

Buona giornata lettori 🙂

IMG_2148.JPG

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...